IRCCS

Scoprire come funziona il nostro cervello: nuove frontiere per la ricerca scientifica e neuro-riabilitazione

I ricercatori del laboratorio di Realtà Virtuale di Unitelma Sapienza, dell’IRCCS Fondazione Santa Lucia e del Consiglio Nazionale delle Ricerche – CNR di Roma racconteranno, attraverso foto e video, come le nuove tecnologie stanno cambiando il modo di fare ricerca scientifica e descriveranno le più recenti scoperte in Psicologia, Neuroscienze e Neuro-riabilitazioni ottenute attraverso la realtà virtuale.

Il workshop sarà composto da vari interventi in diretta live streaming della durata di 60 min dove i ricercatori racconteranno le loro esperienze in laboratorio su come la realtà virtuale sta cambiando il modo di fare ricerca scientifica e descriveranno le più recenti evidenze scientifiche.

Il workshop è curato da Gaetano Tieri, ricercatore e responsabile del Virtual Reality Lab di UnitelmaSapienza di Roma.

Partecipano inoltre diversi ospiti tra cui:

Marco Iosa, ricercatore del Laboratorio di Neuroriabilitazione Sperimentale dell’IRCCS Fondazione Santa Lucia e Professore associato al Dipartimento di Psicologia dell’Università degli studi di Roma “La Sapienza”;

Antonella Maselli, ricercatrice presso l’Istituto di Scienze Cognitive e Tecnologia del CNR di Roma;

Di seguito sono elencati gli abstract descrittivi degli interventi:

Relatore: Gaetano Tieri

Titolo: Scoprire come funziona il nostro cervello: nuove frontiere per la ricerca scientifica e neuro-riabilitazione.

Grazie agli enormi sviluppi tecnologici degli ultimi anni, i ricercatori hanno iniziato ad utilizzare la realtà virtuale immersiva come nuovo strumento per scoprire il funzionamento del cervello umano. Infatti, questa potente tecnologia sta creando nuovi orizzonti per fare esperimenti mirati a comprendere in maniera specifica il nostro comportamento, le nostre emozioni e i nostri pensieri. In questo intervento verranno descritti i maggiori vantaggi offerti dalla realtà virtuale in un laboratorio di ricerca e le più recenti scoperte nel campo della Psicologia e Neuroscienze, che includono l’illusone di presenza e quella di indossare il corpo di un’altra persona, i meccanismi sottostanti l’empatia per il piacere e il dolore, le sensazioni illusorie di essere toccati e le illusioni di movimento.

Siti:

https://www.unitelmasapienza.it/it/contenuti/personale/gaetano-tieri

https://scholar.google.it/citations?user=Kid3Z08AAAAJ&hl=it

 

Relatore: Marco Iosa

Titolo: Realtà Virtuale dai Videogame alla Medicina: l’efficacia dell’impossibile

Marco Iosa, Professore del Dipartimento di Psicologia dell’Università Sapienza e ingegnere, tratterà di come la realtà virtuale potrà cambiare il nostro mondo: dal suo rapido sviluppo nel campo dei videogiochi e del cinema, che la porterà a basso costo ad entrare nelle nostre case, al suo possibile sviluppo nell’ambito della medicina e della neuropsicologia, fino ai possibili effetti che potrà avere sulla percezione che abbiamo di noi stessi e degli altri. Già promettenti risultati infatti si sono ottenuti in diversi studi basati su giochi di ruolo in cui la realtà virtuale può trasformare un razzista, un omofobo, un bullo in un avatar oggetto del suo stesso odio. Rimane da chiedersi se siamo pronti ad un mondo virtuale in cui tutto è possibile ed in cui le emozioni e le sensazioni saranno sempre più reali.

Siti:

https://www.hsantalucia.it/en/node/358

https://scholar.google.it/citations?hl=it&user=A1XEM_QAAAAJ

Relatore: Antonella Maselli

Titolo: Illusioni Corporee in Realtà Virtuale: Trasformare il Corpo per Trasformare la Mente

Grazie a recenti sviluppi nell’ambito della realtà virtuale immersiva sarà presto possibile sostituire il nostro corpo fisico con un corpo virtuale attraverso semplici applicazioni. Recenti ricerche hanno infatti dimostrato come la percezione del proprio corpo non sia fissa, ma emerga dalla fusione delle informazioni che il nostro cervello riceve ad ogni istante attraverso diversi canali sensoriali. Manipolando opportunamente tali informazioni è quindi possibile alterare il risultato di tale fusione, dando origine a illusioni corporee in cui la percezione che abbiamo del nostro corpo si discosta dalla realtà. La realtà virtuale immersiva si è dimostrata un strumento potentissimo, capace di generare illusioni corporee di varia natura, come quella di possedere un corpo virtuale che – se pur temporaneamente – si sostituisce al nostro corpo fisico. Antonella Maselli, ricercatrice presso l’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del CNR, parlerà di come il nostro cervello genera queste illusioni, e di come trasformare il proprio corpo può trasformare la mente: trasformare il proprio corpo infatti altera la percezione che abbiamo di noi stessi, dell’ambiente e dei nostri movimenti, ed ha un impatto sulle nostre emozioni ed attitudini verso gli altri. Affascinanti applicazioni già ad oggi sviluppate in ambiti quali l’apprendimento, la riabilitazione e l’intrattenimento mostreranno l’enorme impatto che la realtà virtuale offrirà nel prossimo futuro alla nostra società.

Siti:

https://scholar.google.es/citations?user=dfOPu20AAAAJ&hl=es

 

 

La FONDAZIONE SANTA LUCIA IRCCS è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) specializzato nel settore delle Neuroscienze. È dotata di un Ospedale di Neuroriabilitazione di Alta Specialità, che opera in convenzione con il Servizio Sanitario della Regione Lazio e privatamente. L’attività clinica è coordinata con l’attività di ricerca, che conta 60 laboratori presso la struttura sanitaria e il vicino Centro Europeo di Ricerca sul Cervello (CERC). È sede di Corsi di Laurea attinenti alle professionalità impiegate nei propri percorsi di neuro-riabilitazione ed è Provider ufficiale ECM (Corsi di Educazione Continua in Medicina). Dal 1992 è riconosciuta dal Ministero della Salute come “Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico” (IRCCS). È un riconoscimento assegnato in Italia a un numero limitato di Enti, che svolgono in modo congiunto attività clinica e di ricerca, rappresentando strutture di riferimento per tutto il sistema sanitario nazionale. Per produzione scientifica, calcolata secondo lo standard internazionale dell’Impact Factor, la Fondazione Santa Lucia è tra i più importanti IRCCS in Italia nel settore delle neuroscienze (fonte: Ministero della Salute).

Sito Internet: https://www.hsantalucia.it/

L’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA UNITELMASAPIENZA è una delle 11 università telematiche autorizzate dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca a rilasciare titoli di studio aventi valore legale, direttamente legata alla Sapienza, Università di Roma. La ricerca dei docenti, anche con la partecipazione ai bandi nazionali, europei ed internazionali, è finanziata dall’università, che destina il 2,5% dei suoi introiti allo sviluppo della ricerca. Intensa è l’attività di promozione di convegni e workshop sui temi “caldi” che interessano la società civile. Unitelma Sapienza è orientata all’innovazione, introducendo ogni anno alcuni cambiamenti nella tecnologia, nella didattica, nei servizi agli studenti in un’ottica di continuo miglioramento dell’offerta formativa.

Sito Internet: https://www.unitelmasapienza.it/it

 

Gaetano Tieri, Phd in Cognitive Social and Affective Neuroscience, Dipartimento di Psicologia, Università La Sapienza di Roma. Esperto nell’utilizzo della realtà virtuale immersiva come strumento per l’implementazione e sviluppo di attività didattiche e ricerca scientifica. Conduce la sua attività di ricerca nell’ambito della Psicologia Generale e Neuroscienze Cognitive e Sociali in cui indaga il comportamento umano e le principali funzioni psicologiche, tra cui i processi percettivi e attentivi, le risposte emozionali elicitate dall’interazione con ambienti virtuali e la consapevolezza di sé e del proprio corpo, attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie quali i Caschetti Virtuali, Ambienti Virtuali Automatici (CAVE), Schermi Powerwall e visori di scenari virtuali a basso costo. Conduce la sua attività di ricerca presso il Laboratorio di Realtà Virtuale dell’Università Telematica Unitelma Sapienza e il Laboratorio di Neuroscienze Cognitive e Sociali presso l’IRCCS Fondazione Santa Lucia, Roma.

 

Fascia d’età: scuole medie inferiori e superiori